TRE DI DUE, ovvero quelle che decisero di cooperare
assolo composto e comico
tra narrazione agita,
scansione storica
personaggi-testimoni

con Sandra Cavallini
di Sandra Cavallini e Paola Gabrielli

ha dato un’occhiata Tullio Solenghi
ha dato una mano Delfina Tromboni
ha dato due note al violino Raffaella Pirozzi

 

TRE DI DUE, assolo corale
Narrazione agita, canti e scansione storica
delle prime esperienze di mutuo soccorso e cooperazione di fine ‘800

con Sandra Cavallini
e con Coro Farthan diretto da Elide Melchioni
http://www.corofarthan.com/progetti/

Una signora dei nostri giorni tra le corsie di un supermercato, una bracciante ed una ricamatrice, una nobildonna, una trecciaiuola, in scena attraverso un trasformismo minimale, evocano reali vicende di solidarietà, tra mutuo soccorso e cooperazione. Esperienze che già dalla seconda metà dell’800 nascono dalla volontà di aderire ad un progetto collettivo di scambio civile, dal desiderio di conoscenza e dalla necessità che economia e lavoro restino luoghi dell’umano. Stupisce la trasversalità del fenomeno. Irrinunciabile la dinamica tragicomica tra umanità e imperativi di mercato.

Interpretazione intensa, contesto minimale, un viaggio tra contemporaneo e storia recente. Protagonista sul palco Sandra Cavallini, tanta energia, sottili uniche personalissime modulazioni di voce, movimento. Ogni attimo accende il volto di vibrazioni nuove che rendono più intensi i contrasti tra luci e ombre su un palcoscenico che non c’è. Non c’è più perché scompare e si annulla quando al centro ci sono le emozioni e la storia delle persone. Una messa in scena colta e ironica, il racconto di chi lotta contro ogni omologazione. Il teatro è quello della vita e della storia. (Barbara Scacchetti).

 

E’ possibile scaricare il documento completo in .pdf cliccando qui